Skip to content

Non si pensa adeguatamente la frattura vera che porta il cinema nella storia, quella che siamo abituati a pensare come storia dell’umanità o del mondo, il cinema è il primo momento in cui il mondo si rivede. Poi sappiamo che è finto, che è un trucco, che sono fotogrammi singoli, ma mentre la fotografia è un istante ghiacciato, col cinema rivediamo un cavallo, il mondo si rivede e questo di per sé è un avverarsi che non si pensa… È un piccolo sistema, meccanico, banale, semplice, corruttibile, però è sufficiente a produrre un rivedersi del mondo che di per se è immediatamente nietzschiano, circolare.¹

titolo-film-sito

un film di  enrico ghezzi e malastradafilm

redazione  Armando Andria, Maria Héléne Bertino, Silvia Cafora, Vanna Carlucci, Dario Castelli, Rosalia Cecere, Andrea Coppola, cyop&kaf, Gianvito D’Orio, Donatello Fumarola, Alessandro Gagliardo, Manlio Garavaglia, enrico ghezzi, Rosa Maietta, Gabriele Monaco, Olimpia Pierucci, Maria Vittoria Rossi, Marco Salvatico, Luca Serafino

prodotto da  Zomia con Rai Cinema insieme a malastradafilm e H12

con la complicità di  Nennella Bonaiuto, Martina Ghezzi, Mario Martone, Toni Servillo, Antonio Ricci, l’Asilo, Budou/Passepartout, Cinema Postmodernissimo, La Camera Ottica, Carrozzerie | n.o.t

con la collaborazione di  Fondazione Morra, Parallelo 41

esecutori produttivi  Donatello Fumarola, Gabriele Monaco, Armando Andria

colori a posteriori Simona Infante

foto  Luca Anzani

traduzioni  Nadia Arancio

progetto grafico  Greg Olla

ingegneria e (meta)dati Cubotto

alle rotative  Taxi Drivers

La lista dei ringraziamenti è già lunghissima a metà percorso, daremo conto di ogni singolo contributo a fine (?) ventura.

¹ enrico ghezzi, da un dialogo con il filosofo Emanuele Severino.

* * *

email  redazione@ecce.dance

segreteria telefonica   08118098817

telegram | instagram | twitter | facebook 

➤ trailer | approfondimenti